venerdì, novembre 25, 2005

Beppe Grillo e la "Sovranita´ Giudiziaria"

Tornando a parlare di Beppe Grillo vorrei fare una precisazione riguardo al mio post precedente (Clean Up Courts): Con "Sovranita´Giudiziaria" intendo dire che prima di poter eleggere un candidato al Parlamento e´necessario che si abbia il "nulla osta" della Magistratura. Pare di capire infatti che Beppe Grillo appoggi l´idea di Di Pietro di una legge che impedisca a coloro che hanno la fedina penale sporca di candidarsi al Parlamento, come gia avviene per esempio per le professioni legali dove per poter diventare giudice, notaio o avvocato non bisogna aver commmesso alcun reato. Il principio e´giusto e´ la sua applicazione che e´problematica: infatti i giudici sono umani e hanno anche loro le loro idee politiche. Siccome le leggi sono tante e vi e´sempre il rischio di infrangerne ci vuole poco affinche´un giudice impedisca ad un politico "scomodo" di candidarsi. Il caso di Visco, condannato per abuso edilizio, e´emblematico !

1 Comments:

Anonymous Camelot Destra Ideale said...

Beppe Grillo è davvero un comico...in tutti i sensi...:-)

2:20 AM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home