venerdì, febbraio 10, 2006

Mussulmani educati fin dall´infanzia all´odio verso USA ed Ebrei

In questo periodo sto facendo l´erasmus (programma di scambio tra studenti universitari europei) in Germania. L´altra sera mi capito´di vedere su 2DF (canale televisivo tedesco) sulla rubrica Frontal 21 un servizio al quanto impressionante.
Questo servizio si interessava di un "osservatorio" che ha il compito di monitorare le televisioni arabe. Gli esperti dell´osservatorio si erano concentrati in particolare nei programmi che avevano come principale target i bambini. Il mio tedesco non e´uno dei migliori quindi non posso dire di aver capito tutto, ma il senso del discorso era che gli arabi vengono educati sin dall´infanzia all´odio verso Israele (e gli abrei in genere) e gli USA.
Come dimostrazione di cio´venivano mostrate alcune scene di questi programmi poi commmentate dai responsabili dell´osservatorio.
Come primo esempio veniva mostrato un programma per bambini, che potrebbe essere paragonato al nostro albero azzurro, nel quale la presentatrice domanmda ad una bambina che avra´avuto si e no 5 anni cos´e´che non le piace ´di piu´in assoluto. La risposta della bambina e´"gli ebrei", la presentatrice allora domanda il perche´, e la bambina risponde "perche´sono maiali" e poi qualcos´altro che non sono riuscito a capire. La presentatrice allora parlando verso il pubblico dice una cosa che suonava come "ragazze fedeli crescono bene" o qualcosa di simile.
Un secondo filmato mostrava invece un cartone animato in cui i soldati israeliani vengono rappresentati come sadici assasini che non aspettano altro che uccidere un innicente mussulmano. In questo cartone vi é´anche la scena di un giovane kamikaze mussulmano che invocando Allah si scaglia contro un convoglio militare israeliano con addosso in bella vista una cintura esplosiva.
Un altro filmato rappresentava una scenetta fatta con omini di pongo in cui veniva raffigurato un episodio contenuto nel corano ove, a dire dei commentatori dell´osservatorio, viene data una interpretazione fondamentalista e estremista.
Un altro filmato mostrava una scena tratta da un film in cui due Israeliti portano con forza un ragazzino mussulmano in una stanza, gli tagliano la gola e raccolgono il sangue che ne fuori esce per compiere non so quale rito religioso.
Dulcis in fundo vengono mostrate alcune vignete contro Stati Uniti e Israele: evviva la satira a senso unico!

Con questo finisco e lascio a voi i commenti.
Quello che posso dire e´che se i mussulmani vengono educati fino da giovanissimi all´odio verso gli ebrei e l´occidente, be´mi aspetto che questa guerra (religiosa o di civilta´, chiamatela come vi pare) sara´piu´lunga e difficile di quanto ci potessimo immaginare.

3 Comments:

Anonymous Shark said...

Aprire gli occhi è già un primo passo. Coraggio.

3:31 PM  
Blogger Tudap said...

Il problema e' proprio quello. Molti non hanno ancora capito cosa sta succedendo. Pur di essere anti americani (il che vuol dire anti occidentali)sono filo palestinesi, giustificano l'uccisione di Teo Van Gogh e Don Andrea Santoro dicendo che se la sono andata a cercare. Sostengono che l' attentato dell'11 Settembre gli americani se lo sono meritato... verra' un giorno in cui apriranno gli occi ma sara' troppo tardi. E' per questo che non oso immaginare come potrebbe l'Unione affrontare queste nuove sfide del XXI secolo

7:00 AM  
Anonymous barbara said...

Il filmato della bambina ce l'ho: ha tre anni e mezzo.

8:52 AM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home