mercoledì, marzo 15, 2006

Antonio Martino faccia come Pera

Antonio Martino viene da molti bloggers definito uno dei migliori Ministri di questo Governo: un ottimo politico come anche un ottimo professore (per il curriulum si veda http://www.italyemb.org/Martino.htm ) .
Martino, uno dei pochi veri liberali all'interno della CdL, ha pero' il difetto di essere sempre in secondo piano: In televisione e' veramente raro che riesca vederlo ma anche nei giornali si leggono poche sue interviste ed interventi. Eppure di cose da dire ne avrebbe eccome ma evidentemente a lui non piace entrare in questa politica gridata che basa tutto sullo scontro e sulla delegittimazione dell’avversario. Di fatto se voglio sapere la sua opinione mi tocca andare sul sito dell'Istituto Bruno Leoni. Non puo' comunque non venire il sospetto che non sia solo lui a non voler essere in primo piano, e' infatti davanti agli occhi di tutti che piano piano si stanno tagliando fuori i laici e liberali (quelli veri) presenti nella CdL a favore dei post DC e degli ex PSI. Il solo fatto che Martino occupi il posto di Ministro della Difesa invece che quello ben piu' adatto di Ministro dell'Economia ne e' un esempio palese.
Cosa potrebbe fare allora il nostro caro Martino?
La cosa migliore a mio parere sarebbe quella di imparare da Pera, anche lui grande accademico che da qualche tempo ha deciso di mettersi piu' in gioco, e a vedere dai risultati semprerebbe che stia riuscendo nei suoi intenti. Il consiglio che darei a Martino sarebbe quello di fondare un grande Think- Tank modello Magna Carta e portare avanti alcune battaglie anche attraverso conferenze, articoli, interviste, lezioni nelle Universita' e Think Tank italiani e stranieri... . Se Pera si e' buttato nella difesa dei valori occidentali, Martino lo vedrei bene se si vocalizzasse in tre punti principali:
- Italia: Rivoluzione Liberale, modello Reagan in USA e Tatcher in GB (hai detto niente?!)
- Europa: un nuovo modello economico sociale (liberale e liberista) ed una nuova politica estera filo-americana
- Mondo: L'Alleanza delle Democrazie come teorizzato tra gli altri da Christian Rocca nel suo libro "Contro l'ONU".

Inutile dire come anche i temi della laicita' e del libertarismo avrebbero un ruolo tutt'altro che di secondo piano.

Nel frattempo invito tutti i blogger di TV a mettere una foto di Martino nel proprio blog.

4 Comments:

Blogger Tudap said...

Aderisci anche tu alla campagna "Martino in primo piano" mettendo una foto di Antonio Martino nel tuo blog ed invitando altri a fare lo stesso.
Se nei media tradizionali e' impossibile vederlo evitiamo che cio'avvenga anche nel web.

4:08 AM  
Blogger John Christian Falkenberg said...

Pubblica una foto decente e la metto al volo :-)

8:47 AM  
Anonymous upl said...

quoto e riporto sul ns.blog. Da sempre "Martiniano" di ferro, fin dai tempi del glorioso PLI ante tangentopoli, il Ministro Martino è stato anche presidente onorario dell' Unione per le Libertà di cui sono Fondatore e Presidente Mazionale. Purtroppo da quando è diventato Ministro, anche per i nuovi e gravosi impegni assunti e che sta svolgendo alla grande, ci siamo un po' persi di vista. Certo che, a mio avviso, Martino è l'unica personalità Liberale che se solo lo volesse (e sottolineo: se solo lo volesse!),potrebbe riunire i tanti Liberali della diaspora in un unico e nuovo MOVIMENTO LIBERALE ITALINO. La sua leadeship sarebbe fuori discussione e il paese ne avrebbe tutto da guadagnare. e non potrebbe che giovare all'intera CdL oggi con un forte deficit di liberlismo, almeno a mio avviso, tutta schiacciata su posizioni iper sociali e iper cattoliche.
speriamo che questo mio auspicio non resti solo un bel sogno.
Perchè l'Italia ha bisogno di LIBERALI veri e non di se-dicenti liberali.

4:27 AM  
Blogger Tudap said...

L'avevo presa dal'IBL, ora ne cerco una migliore su google. ;-)

4:50 AM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home