lunedì, marzo 27, 2006

Neo-Lib, L'Opinione rilancia l'appello

Domani 28 Marzo dovrebbe essere rilanciato da L'Opinione l'appello fatto da Jinzo un paio di giorni fa per la costituzione di un nuovo soggetto politico momentaneamente denominato Neo-Lib.

Domani leggete L'Opinione!!!

7 Comments:

Anonymous Paolo Di Muccio said...

Caro Tudap, sono entusiasta dell'iniziativa di formare un soggetto liberale, liberista e libertario nel centrodestra. Mi permetto però di avanzare una protesta. Sì perché né Jinzo, né Diaconale né Lei avete invitato a partecipare anche i cristiani laicisti. Forse ciò nasce da un equivoco: quando invitate tutti i laici liberali a seguirvi, io cristiano libertario (come ho spiegato la settimana scorsa in una lettera all'Opinione) non mi sento chiamato in causa. Non lasciatevi fregare da Ferrara: "laicisti" non è una parolaccia. Chi è per lo stato laico è un "laicista", non un "laico". Altrimenti io non potrò mai essere uno dei vostri, e con me moltissimi altri cristiani.

Paolo Di Muccio

3:33 AM  
Blogger Tudap said...

Mi dia pure del tu caro Paolo di Muccio.
Io sono cristiano come Lei, ma sono convinto che vi debba ancora essere una Libera Chiesa in un Libero Stato. Non sono insomma daccordo con Pera (ma la stessa cosa la dice pure Adornato della Fondazione Liberal) quando dice "Siamo impegnati a riconfermare la distinzione fra Stato e Chiesa, senza cedere al tentativo laicista di relegare la dimensione religiosa solamente nella sfera del privato"

3:06 PM  
Anonymous Paolo Di Muccio said...

Anche tu puoi ovviamente darmi del tu. Vedo che siamo d'accordo su Pera (anche perché la sua posizione è generica).Oggi è uscito un mio pezzo sull'Opinione che spiega in dettaglio la mia posizione. A presto!

2:10 AM  
Anonymous Paolo Di Muccio said...

No, anzi, di più. Pera ha torto punto. La sfera religiosa deve essere solamente privata! Via la religione dallo stato.

2:12 AM  
Blogger Tudap said...

Lo letto, ma allora ti porgo quest'altra domanda: laico e' sinonimo di ateo?

8:32 AM  
Anonymous Candide (alias Paolo Di Muccio) said...

Ottima domanda. Anzi, di più, è la domanda più acuta per testare la robustezza delle mie tesi. Ed è proprio la domanda che temevo (anche a me piace il metodo socratico). Visto che sei così pericoloso ho bisogno di un pò di tempo per preparare la risposta... :-)

2:37 AM  
Anonymous Candide said...

Allora, laico è il contrario di religioso, ateo il contrario di credente.

Religioso è chi, oltre a credere, osserva i precetti e i riti di una religione. Òssia manifesta concretamente il so credere. Per questo non ha senso parlare di "stato credente", ma solo di "stato religioso".

Queste definizioni sono compatibili (se non addirittura coincidenti) con quelle del Devoto-Oli.

P.S. Ti ringrazio in anticipo per ogni test socratico ti venga in mente.

5:12 AM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home