mercoledì, aprile 12, 2006

Il Corsera lo sa qual'è la politica estera dell'Unione?

I simpatici editorialisti del Corriere fanno notare come non siano affatto sorpresi che il voto dei cittadini italiani all'estero sia andato a favore dell'Unione. Essi sostengono che gli Italiani all'estero erano stufi delle figuarcce che faceva il premier Berlusconi all'estero (corna, barzellette...). Certo questo modo di fare non segue proprio l'etichetta e sinceramente certe volte mi sono vergognato anch'io, ma in fondo ero consapevole che qusto suo modo di fare un'pò populista e bambinesco serviva per creare con gli altri leader un rapporto più personale (e non si può dire che non ci sia riuscito). Sono molte le cose che si possono riproverare a Berlusconi di non aver fatto, ma su una non si può che inchinarsi: Berlusconi ha ridato all'Italia una politica estera.
Mi farebbe piacere che Severgnini, Riotta e gli altri saputelli del Corriera prendessero atto di ciò e iniziassero a riflettere su come l'Unione, con una così forte area massimalista, avrebbe intenzione di portare avanti la sua poliica estera.
Gli "autorevoli" giornalisti di via Solferino durante la campagna elettorale, forse perchè troppo impegnati a sottolineare le gaffes del Cav, non hanno mai (a parte alcune eccezioni) posto questo problema: quale sarà la politica estera dell'Unione nel caso in cui vincesse le elezioni?
Bene, ora sembrerebbero averle vinte anche se con un briciolo di voti, non sarebbe ora di porla questa domanda?

Tra l'altro vorrei ricordargli che se la CdL non avesse presentato candidature autonome probabilmente all'estero avrebbe vinto. Certo è stato un loro errore, questo non lo nega nessuno, ma se si considera anche questo aspetto tutte le seghe metali che si sono fatti queli del Corriere della Sinistra non reggono

3 Comments:

Anonymous Frango said...

quello degli "stranieri che ci ridono dietro" è uno dei refrain più di successo della sinistra, tra l'altro alimentato da una stampa estera di una faciloneria da asilo (quando non in malafede)... persino questo articolo del times ( http://www.timesonline.co.uk/article/0,,13509-2120557,00.html ), dopo aver doverosamente messo a nudo tutte le chiacchiere che racconta prodi, prende per buona la balla secondo cui quel ciccione avrebbe fatto una maratona...
E' comunque evidente che siffatto luogo comune degli stranieri che ci ridono dietro, non potrebbe sopravvivere in presenza della tipica acriticità (per non dire di peggio) di chi prende per oro colato il vangelo dei giornali di sinistra...
chiunque abbia un minimo di senso critico si chiederebbe cosa abbiano da ridere nazioni come germania e francia, che:
1)hanno invocato prima di noi lo sforamento del famoso 3% deficit/pil
2)si barcamenano tra aumenti di disoccupazione e sommosse popolari che sfuggono al controllo delle autorità

Lasciate che la sinistra non capisca la gravità della sua situazione... siamo al final contdown per il loro suicidio politico, roba che ce li togliamo dalle balle a vita...

stasera rizzo e capezzone si sono insultati a vicenda su rete 4, tanto per offrirci un aperitivo della farsa di governo che ci aspetta

4:59 PM  
Blogger Tudap said...

La germania ha un altissimo tasso di disoccupazione, la Francia è in preda a rivoluzioni di nipoti di immigrati e studenti/sindacati. che dire, concordo con te

6:11 PM  
Blogger Jinzo said...

Okkio all'Opinione oggi....

12:25 AM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home