giovedì, luglio 06, 2006

Liberismo de sinistra

In merito alla Riforma Bersani Feltri la critica sostenendo che il liberalismo è come la giustizia: o le regole hanno validità erga omnes oppure sono discriminatorie e ingenerano proteste e caos. Sinceramente non posso che condividere (in effetti vedere il comunistissimo Bertinotti che l'approva fa subito capire che sotto c'è qualcosa di marcio) se poi si aggiunge che, mentre i Media sono tutti per Bersani Visco agisce indisturbato alzando tasse dove può, direi che definirli all'amatriciana questi liberali de sinistra è addirittura poco.

p.s. vi ricordate cosa successe quando i comunisti giocarono a fare i liberisti? eccovi un promemoria

3 Comments:

Blogger Tudap said...

Invito inoltre a leggere questo articolo di Carlo Pelanda, Docente di Politica ed Economia Internazionale alla University of Georgiad: http://www.ilcircologiovani.it/

4:48 AM  
Blogger Jinzo said...

Io non ho apprerzzato la scelta di esponenti della CdL di fare opposizione al decreto in chiave conservatrice. Il decreto va osteggiato in quanto poco liberista.

1:13 AM  
Blogger Tudap said...

Il decreto va osteggiato perchè colpisce volutamente certe categorie "borghesi" senza sfiorare quelle più vicine alla sinistra. Va osteggiato perchè fa da specchietto per le alloddole visto che si vuole distrarre il ciattadino dalle numerose tasse che Visco ci vuole rifilare. Insomma va osteggiato perchè è una presa per il culo e se i maggiori grandi giornali (tranne qualche commentatore intellettualmente onesto)allienati alla sinistra non lo avessero così pompato sarebbe più chiaro a tutti

8:56 AM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home