martedì, settembre 12, 2006

Candidiamo Fede alle europee e rifondiamo Rete 4!

L'altro giorno scrissi un post con il quale rilanciavo un idea cmq non mia cioè quella di creare una radio autorevole che possa essere il riferimento della right nation italiana. Ci furono molte risposte positive e sinceramente spero vivamente che questa radio libera alla fine si faccia!

Dissi anche che per il momento occuparsi di televisone sarebbe stato troppo complicato.
Al momento. Infatti la TV potrebbe essere la seconda tappa.
Dapprima si pottrebbe fondare la radio, coinvolgendo magari anche Giuliano Ferrara (il motivo ve lo spiega Giovanni Orsina con questo articolo) dopo di che se l'esperimento funziona si potrebbe passare alla Tv. Non sono così folle da proporre la creazione di un nuovo canale televisvo, puttosto proporrei di ripensare ciò di cui già si dispone.
Sto parlando di Rete 4 ovviamente. Il momento ideale potrebbe essere il 2009 quando ci saranno le elezioni europee, e a quelle elezioni Emilio Fede verrà costretto anche con l'uso della forza :-) a candidasi.
Una volta toltosi dalle palle quell'incapace lecca piedi di Fede si potrà iniziare a ragionare.
L'obbiettivo sarà lo stesso della Radio, cioè quello di fare una rete right. Anche qui vorrei sottolineare come non si debba puntare a fare una Tv di partito, insomma si guardi a Ferrara e ci si dimentichi di Fede.
Un canale che per esempio trasmetta film e telefilm, rigorosamente lib-con, che in america
hanno spopolato (sul punto si legga anche l'articolo di Ideazione maggio-giugno "Conservatori a Hollywood" di Brian C. Anderson), che faccia contro-informazione attraverso TG e talk-shows fatti in modo serio (cioè non come fa Fede). Programmi di storia, scienza e cultura che offrano un punto di vista alternativo rispetto a quello che ci viene quotidianemente propinato dal mainstream media italiano.
E se il 12 Settembre Ballarò trasmetterà il film/documentario di Michael Moore Fahrenheit 9/11, sarebbe bello se Rete 4 mandasse in onda Obsession. E se Report se la prende con l'IMT di Lucca, Rete 4 faccia una trasmissione simile che metta per esempio in evidenza i rapporti poco chiari tra coop e amministrazioni rosse.
L'antiamericanismo e l'antisemtismo dilaga nelle TV italiane? si faccia un programma tipo Neoamericani.
Insomma si provi a creare un'alternativa, ma per cortesia lo si faccia seriamente e con professionalità perchè di Fede non ne possiamo più!

P.S. qualche tempo fa era nato un dibattito sulla cultura di destra. Alberto Mingardi srisse su Libero: "La cultura di centro-destra non la si fa con Berlusconi, anzi: se non contro la si fa comunque lontano da lui".
Mingardi si riferiva a Silvio Berlusconi e non penso si sbagliasse. Però ci sono altri membri della famiglia Berlusconi che potrebbero partecipare alla costituzione di una right nation culturale italiana. Sto parlando di Veronica Lario moglie di S.B. editrice de Il Foglio e appassionata di filosofia e Barbara Berlusconi, figlia di S.B., iscritta al terzo anno di filosofia all'università del San Raffaele, e da 3 anni consigliere di amministrazione Fininvest, degna di nota perchè ebbe il coraggio di attacare il potente Maurizio Costanzo (qui per saperne di più).

7 Comments:

Blogger Paolo di Lautréamont said...

Sono d'accordo, ma Berlusconi continua a credere che il suo target debba essere il 100% e non il 50%, e così non se ne esce. In più anche trasmissioni mezzo "lib", anche se sempre in salsa Rete4, come quella della Pivetti sono state tagliate del 90%...
Per consolarti ti dirò che la Web radio parte in una decina di giorni, in test iniziale... E che ideazione srl e associazione sono in marcia definitiva...

6:50 AM  
Blogger Tudap said...

Bene. Cmq qualcuno dica a S.B. che te 4 già adesso non fa audience e che lui ha 3 televisoni e una la può benissimo lasciare ai suoi elettori!
E poi impari dalla Fox americana e vedrà che i guadagni arriveranno, non nell'immediato ma arriveranno.

8:46 AM  
Anonymous panka said...

Berlusconi ha radio 101... e la ha rovinata.
Inoltre in Italia il sistema radiotelevisivo non è trasparente, ed è proprio questo che lo trattiene, se no perchè umiliare cosi rete 4 ed italia 1, mantenendo Costanzo e Mentana sul 5?

ciao

10:01 AM  
Blogger umberto said...

Aggiungo qlc a quel che dici tu. Avendo governato per 5 anni il cd non è riuscito a portare un professionista serio che curasse la trasmissioni di informazione in prime time su rai 2.
C'era Ferrara... e non l'hanno portato... adx ci ritroviamo Santoro.

10:12 AM  
Blogger Tudap said...

La coppia Costanzo&De Filippi stanno rovinando la TV italiana!
Per l'informazione l'unico bravo mi sembra Toni Capuozzo (tanto più se lo si paragona alla Gruber quando entrambi erano in Iraq).

10:26 AM  
Anonymous Anonimo said...

Benissimo Capuozzo per l'informazione; Taradash, Ferrara e Belpietro per l'approfondimento ed i giovani giornalisti neolib-con intorno. E poi tanti ospiti fissi tipo Giannino, Lottieri, Mingardi e Sechi. Ci state?

Ciao - Nicola R - Liberalista

1:12 AM  
Blogger Tudap said...

Magari!

4:20 AM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home