domenica, settembre 03, 2006

Think-tanks, come è messo il cdx sul versante Affari Internazionali e Storia Contemporanea?

Il centrodestra per quanto riguarda i pensatoi su politica internazionale e storia del '900 ha un urgente necessità di potenziarsi.
Ecco un consiglio disinteressato: per quanto riguarda gli Affari Esteri penso che ci siano tutte le premesse per fondare una rivista di larga diffusione che tratti di geopolitica e studi strategici. Un esempio da prendere potrebbe essere quello di Limes, il bimestrale di gepolitica che sta avendo un successo non indifferente, edito (guarda caso) dall'Espresso. Ad essa potrebbe essere affiancata una collana di libri e una Fondazione che si occupi di organizzare convegni, seminari, tavole rotonde ecc... e di finanziare studi e ricerche. (cmq mi è giunta voce che ci si sta già muovendo in questa direzione)

Per quanto riguarda la Storia Contemporanea si è già a un buon punto, infatti esiste già una rivista, Nuova Storia Contemporanea, diretta da Francesco Perfetti e anch'essa sta riscuotendo buon successo. Esiste anche una collana di libri, la Biblioteca di Nuova Storia Contemporanea, manca solo una Fondazione per mezzo della quale sfruttare al meglio le potenzialità del gruppo di studiosi che si è raccolto attorno a questa rivista.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home