martedì, gennaio 02, 2007

Una piccola critica all'Università del Pensiero Liberale

Silvio Berlusconi ha lanciato un nuovo grande progetto culturale: quello di dar vita ad un'"Università del Pensiero Liberale con lo scopo di "scardinare il monopolio della sinistra in campo culturale e formare la futura classe dirigente moderata"(per saperne di più si legga qui). Essa dovrebbe svilupparsi in quattro facoltà: Scienze Politiche, Economia, Giurisprudenza e Scienze della Comunicazione.
Ebbene se le prime tre servono per formare la futura classe dirigente (non solo politica) e la quarta per abbattere la predominanza della sinistra nel mondo dell'informazione, non si può non notare come questa offerta formativa non sia sufficientemente completa per poter realmente scardinare il monopolio della sinistra nel campo culturale. Diversamente si potrebbe dire se vi fosse anche una Facoltà di Lettere e Filosofia, tradizionalmente sede del sapere umanistico, con un’offerta didattica ampia ed articolata (lettere, filosofia, storia, dams ecc...) attraverso la quale si proponga di offrire competenze professionali nel vasto settore della cultura e delle idee.
Sorprende che non sia così soprattutto se si considera che tra i promotori di questo progetto vi è anche un "umanista" come il Sen. Dell'Utri fondatore, tra l'altro, della Fondazione Bilblioteca di via Senato.

UPDATE: ovviamente sottoscrivo pienamente le critiche mosse da Orso di Pietra, alias Arturo Diconale!

8 Comments:

Anonymous Homo Italicus said...

Penso proprio che tu abbia ragione. E' da anni che "professoroni" sinistroidi di filosofia, storia e letteratura ci abbattono con le "loro verità storiche". Comunque un grazie a Berlusconi per una decisione che già altre persone non solo politiche avrebbero, in altri tempi, potuto prendere.

3:24 AM  
Blogger Tudap said...

Mi domandavo cosa stesse aspettando! Speriamo che tiri su una cosa fatta bene tipo la Bocconi e la Luiss e non boiate come la IULM e la Castellanza

11:31 AM  
Blogger blacksmith1984 said...

Io personalmente, dal basso della mia ignoranza, trovo piuttosto inquietante il fatto che si dica di voler creare una cosiddetta "Università del pensiero liberale" (nome altisonante in pieno stile berlusconian-megalomane...). Ovvero una "scuola" in cui si formino (o si de-formino...se non manipolino) le menti (?) ad un pensiero che, a mio avviso, di liberale ha ben poco poiché espressione del pensiero del su Creatore Silvio. Mi chiedo, perché non chiamarla, che ne so..."Officina Forza Italia", sarebbe sicuramente molto più coerente, meno ipocrita.
Inoltre la mancanza di una facoltà di Lettere rispecchia la scarsità di cultura di cui sono afflitti i partiti della destra (Forza Italia e Lega in primis, ma anche gli altri non scherzano) e soprattutto la scarsa importanza che danno alla cultura nella formazione dell'individuo. Della serie: meno la gente pensa, più è facile da controllare. Così avremo una vera fabbrica di servi e servetti come i vari Dell'Utri, Craxi, Previti, Fede, e via dicendo... Ah, che meraviglia l'Italia...

8:15 AM  
Anonymous Anonimo said...

Tudap, ma che ne sai tu di cosa si fa in IULM o in LIUC? Gurada che Mediaset la partership universitaria l'ha fatta proprio con la IULM.

5:10 PM  
Anonymous Anonimo said...

Mio caro Blacksmith, oltre all'età condividiamo il punto di vista riguardo sta str...ata dell' università "ad personam", te li immagini tutti questi operai una volta conseguiita la laurea da questa magnifica officina, come giustamente l'hai soprannominata tu, praticare liberamente il loro pensiero inculcatogli dall'unto del signore...
nihil novum sub sole

12:16 PM  
Anonymous ure89 said...

allibito!! anche sulle università deve mettere il becco!! Concordo pienamente con blacksmith...mi sembrano le scuole del ventennio e della riforma gentile!! Probabilmente agli studenti inculcheranno le parole d'ordine di silvio come si fece quando mussolini governava l'italia!!
In ogni caso non è assolutamente vero che vige un predominio di professori di sinistra in italia!! (il contrario ve lo ha messo in testa silvio)

7:19 AM  
Anonymous squier said...

E' fantastico sentir piovere critiche su una cosa che non esiste ancora, solo per il fatto che l'ha proposta Berlusconi.

L'anonimo mi deve spiegare per quale motivo si dovrebbe sostenere che questa sarà un'università "ad personam"...che guadagno potrebbe trarne Berlusconi, escludendo quello economico, che mi sembra evidentemente poco rilevante viste le sue finanze?

Per rispondere a blacksmith che tanto vi esalta vorrei per lo meno sottolineare che una delle regioni in cui la lega ha grandi consensi, ossia la Lombardia, nella quale mi glorio di essere nato, statistiche alla mano ha il sistema scolastico migliore di tutta la penisola.
L'ignoranza non è peculiarità del leghista, credimi, e non è nemmeno una caratteristica della maggior parte degli appartenenti a questo movimento. Perciò la tua non è semplicemente una generalizzazione, ma proprio una vaccata.

Per la cronaca non sono assolutamente un superfan di Berlusconi, anche se devo ammettere che è un genio, c'è poco da fare. Ha avuto successo in ogni campo in cui si è cimentato, e non ci si può nascondere dietro ipotetici collegamenti con organismi più o meno mafiosi, sarebbe surreale.

Per cui stiamo a vedere cosa tira fuori dal cilindro questa volta, magari è una cosa seria, e non una semi-buffonata rivolta solo ai suoi adepti, come è capitato altre volte.

Infine riprendendo ciò che ho scritto qualche riga sopra vorrei far notare come questa nuova scuola avrà sede a Lesmo, nella mia Brianza. Qui Berlusconi ha sì la maggioranza, ma di certo non come al sud, dove più volte FI ha ottenuto praticamente dei plebisciti.

P.S. Milo Milo, ti ho beccato anche qui ahah. Se la Venice leggesse quello che hai scritto ti ammazzerebbe. "eh MMMMMilini guadda chella scuOla di'GGENTILE non è quella fasccccista, ah ecco...non gonfondiamo" GRANDE MILO

viva la LEGA!

9:08 AM  
Anonymous Anonimo said...

Piccolo aggiornamento:
26 apr 2010
Vladimir Putin sarà il primo professore dell’Università del pensiero liberale che il premier sta facendo nascere a Villa Gernetto.

Lo ha annunciato con una certa fierezza lo stesso Silvio Berlusconi

caro squier, questo ti può dare un'idea di cosa sta tirando fuori dal cilindro, il "genio".

9:23 AM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home